Tag

, , , , ,

Quando il Milan scelse di portare la “foca” Ronaldinho a Milano, da queste pagine criticammo fortemente tale scelta. Il giocatore già allora non ci convinceva e addirittura sostenemmo che non era in grado di giocare per tutto il campionato e soprattutto non ritenemmo che non era adatto per gli schemi di Ancelotti.

Per queste critiche, come è ormai ci capita spesso, ci attirammo le antipatie di molti milanisti, gli stessi che oggi “piangono” per l’annata fallimentare della loro squadra, ma che ancora non ammettono che avevamo ragione.

Lo ha fatto indirettamente Mourinho quando disse Milan “Zeru Tituli”, e zero titoli sarà, ma nessuno ne parla, chissà perchè. Ma le brutte notizie non vengono mai da sole, sul capo dei milanisti ne sta per arrivare un’altra e per nulla piacevole si tratta del possibile addio di Carletto Ancelotti, l’uomo equlibrato e saggio che fino ad oggi è stato seduto su una polveriera e con il suo peso, e quello mediatico delle tre tv di stampo milanista, è riuscito a non fare esplodere.

Dunque i tifosi rossoneri hanno davvero pochi motivi per stare allegri specie se consideriamo che Milan Lab ha smesso di fare miracoli e i rossoneri sono la squadra mediamente più vecchia del campionato, auguri!

Annunci