Tag

, , , , , , ,

Che brutta Inter a Udine, brutta come non si era mai vista, ma nello stesso tempo fortunata, anzi fortunatissima a dimostrazione che oltre alla forza dimostrata in campo la squadra di Mourinho quest’anno è anche fortunata.
L’autogoal del cileno Isla, che oltre a sorprendere il suo portiere sorprende un intero stadio, tifosi interisti compresi, ne è la dimostrazione.

Male Balotelli, male anche il giovane Santon che pare aver dimenticato come si gioca a destra, straordinario il vecchietto Zanetti che non ha invece dimenticato come si gioca in quel ruolo. Straordinario Julio Cesar che dimostra di essere il numero uno al mondo e si conferma determinante per quest’Inter zoppicante.

Mourinho dice di sentire odore di scudetto, i tifosi toccano ferro, non vogliono fare la fine della Juve che aveva considerato già vinta la gara col Chievo senza ancora averla giocata.

Annunci